Tutto è pronto ormai da diversi giorni per la tappa marchigiana di Cammina Italia CAI 2019.
La staffetta partirà da Visso in direzione di Pantaneto sabato 22 giugno; proseguirà da Pantaneto verso Colfiorito domenica 23 giugno, sempre percorrendo il tracciato del Sentiero Italia CAI.

Ecco nel dettaglio il programma:

SABATO 22 GIUGNO – tappa n. 145 da Visso a Pantaneto.
Ore 7.30 – Ritrovo a Muccia (Macerata) – Le auto saranno parcheggiate presso la stazione di servizio ENI (all’incrocio tra la Statale 77 e la Provinciale 209). Di lì i partecipanti proseguiranno in navetta (gratuita) per raggiungere Visso.
Ore 8.00 – Una volta giunti a Visso, la Staffetta sarà accolta dal sindaco Gianluigi Spiganti Maurizi, in piazza Capuzi che è la piazza principale di Visso. Ne seguirà una visita guidata nella “zona rossa”, cioè la zona interdetta dal giorno del terremoto. Potranno entrare e proseguire nella visita solo coloro che avranno il caschetto. Nella circostanza il Gruppo regionale CAI umbro consegnerà il Diario-testimone di Sentiero Italia CAI al Gruppo regionale CAI delle Marche.
Ore 8.30: esaurita la visita a Visso centro, si parte. Il cammino è lungo 14 chilometri, con un dislivello di 1000 metri. A Pantaneto l’arrivo è previsto all’incirca alle 15.30. Una volta giunti lì è prevista una merenda organizzata nella piccola piazza di Pantaneto. Alla camminata parteciperanno ricercatori di ecologia vegetale di geologia e di geomorfologia dell’Università di Camerino; inoltre una rappresentanza del CNSAS.
Una navetta riporterà i partecipanti alle auto lasciate a Muccia per poi proseguire verso l’Eremo del Beato Rizzerio distante 5 chilometri. Chi vorrà all’Eremo potrà pernottare al costo di 20 euro (con prima colazione inclusa).
Ore 17.30 – Conferenza dibattito sul tema “Il sentiero Italia CAI e il turismo lento: contributo alla rinascita dell’Appennino”. Previsti interventi di Enzo Cori (comitato direttivo centrale CAI); Franco Laganà (commissione scientifica regionale); Sonia Stipa (Commissione centrale escursonistica); Andrea Catorci (Università Camerino) infine dei sindaci Pietro Cecoli (Monte Cavallo) e Mario Baroni (Muccia). Sarà Martina Nasso (Cervelliinazione) a coordinare la tavola rotonda.
L’Università di Camerino nell’occasione presenterà il suo progetto “Insieme sul Sentiero Italia” realizzato per aprire l’escursionismo alle disabilità.
La giornata si concluderà con la cena conviviale – attorno alle otto di sera (costo 20 euro).

DOMENICA 23 GIUGNO – tappa n. 146 da Pantaneo a Colfiorito
Ore 8.00 Ritrovo dei partecipanti a Muccia, come il giorno prima. Navetta gratuita.
Ore 8.30 La partenza da Pantaneto. presenti gli esperti dell’Università di Camerino e il membro del CNSAS. La tappa presenta un dislivello di 500 metri e una lunghezza di 15 chilometri e mezzo. Si prevede di raggiungere Colfiorito attorno alle 15. Presso la sede del parco di Colfiorito verrà quindi consegnato al CAI Toscana il quaderno-testimone, atto che sancirà la conclusione delle tappe marchigiane. Dopo di che con la navetta si farà ritorno alla base.

Ben 13 gli esperti CAI che si alterneranno nella due giorni alla guida delle due staffette.
Sono (in ordine alfabetico) Luciano Brandimarti, Marco Ceccarani, Giorgio Giorgini, Lorenzo Monelli, Antonio Mongelli, Bruno Olivieri, Fabio Pasquali, Domenico Pistonesi, Gianni Rafaianni, Marino Scattolini, Mauro Tartuferi, Mario Tesauri e Giulio Tomassini.
Chiunque voglia prenotare il pernottamento all’Eremo può inviare mail all’indirizzo sicai.marche@gmail.com
Si ricorda che l’Eremo dispone di 35 posti letto.
Strutture alternative consigliate
Hotel Il Cavaliere (tre stelle) a Polverina di Camerino tel. 073746128 – 347 5348663 (Paolo) costi da 50 a 95 euro a seconda dei posti letto per camera richiesti
Hotel Borgo De Varano (tre stelle) a Morro di Camerino tel. 0737637623 (Riccardo)costi da 45 a 90 secondo i posti letto per camera.
Per la cena all’Eremo (90 coperti)
Prenotazione obbligatoria entro mercoledì 19 giugno rivolgendosi preventivamente agli organizzatori delle diverse sezioni CAI
Marco Ceccarani (CAI Macerata – 348-6629284)
Giulio Tomassini (CAI Camerino – 329-2609928)
Marino Scattolini (CAI S. Severino Marche – 335-6589941)

La due giorni è organizzata dal CAI Marche, e dalle sezioni di Camerino, Fermo, Macerata e San Severino Marche.