Il Cammina Italia CAI 2019 ad agosto è arrivato sui sentieri della Valle D’Aosta. Sul quaderno che racconta la staffetta sul Sentiero Italia CAI, le pagine dedicate alla VDA si aprono con le date del 3 e 4 agosto evidenziate nel verde, bianco e rosso nazionale.

C’era una volta il Cammina Italia

Sentiero italia CAI, Cammina Italia CAI 2019, sentieri della Valle D'Aosta
Foto di gruppo durante la staffetta

“È stato come un refolo sommesso di vento…” Scrive così sul diario in il presidente regionale Piermauro Reboulaz. L’estate è ormai matura e Reboulaz descrive l’incedere veloce di questo anno, che molti avrebbero voluto allungare nel tempo, sotto i colpi dei propri passi lenti. Racconta di come l’evento sembrasse lontano: “Ma sì, ci penseremo, tanto c’è tempo, comincino loro… E di colpo (quasi) tocca a noi! A pensarci bene, non è stato nemmeno difficile: la maestosità delle Alpi è in Valle d’Aosta, per nostra fortuna basta seguirne il profilo e ovunque troveremo qualcosa di unico”.

Ospite speciale della staffetta valdostana è il padre dei CamminaItalia: Teresio Valsesia. “Invitato dal Cai regionale, ho presentato con grande piacere il documentario del CamminaItalia 95 a Champoluc” come testimonianza della bella ‘passeggiata’ di 24 anni fa”. Al ricordo del Cammino viene anche dedicata l’ultima pagina valdostana sul quaderno, con un ritaglio di giornale e un articolo dello stesso Valsesia su quell’avventura mirabile.

L’avventura continua

Sentiero italia CAI, Cammina Italia CAI 2019, sentieri della Valle D'Aosta

“Qualche mese fa partecipai alla mia prima tappa del SI CAI a Piana degli albanesi, ieri e oggi sotto il ‘mioMonte Rosa in queste bellissime valli aostane, mi sento a casa come allora”, scrive il vice-presidente generale del Cai Antonio Montani. Il riferimento è ad alcune parole già dette dal vice-presidente che spiegò di sentirsi sempre sulla via di casa lungo il Sentiero Italia. Prosegue poi Montani: “Continueremo il cammino con il variare delle bellezze della montagna e con la costante compagnia di tanti amici”.

Quindi viene riportato un lungo articolo dal periodico Montagnes Valdotaines. Titolo: “Il ‘Sentiero Italia‘ è Cai”. Nell’articolo Marica Forcellini cita le parole di Vincenzo Torti e sul suo sogno: “Unire l’Italia intera in un grande abbraccio”.

Il tema dell’incedere del tempo ritorna nella conclusione di Piermauro Reboulaz. “Dunque, rapido come è arrivato, è passato il tempo della nostra staffetta del Sentiero Italia… Consegniamo il ‘testimone’ al Cai Lombardia ed al Presidente Renato Aggio, affinché lo portino per un altro pezzetto verso la conclusione di una nuova grande Avventura”.

Guarda anche l’articolo sul Piemonte!