Per diventare punto di accoglienza è necessario leggere ed accettare il seguente disciplinare. Tale sottoscrizione avrà valenza contrattuale fino ad un'eventuale richiesta scritta di recesso.

DISCIPLINARE
Punto di Accoglienza Sentiero Italia CAI

ART. 1 Il Sentiero Italia CAI

La denominazione “Sentiero Italia CAI” è riservata all’itinerario di circa 7000 km che si sviluppa lungo l’intera dorsale appenni- nica, isole comprese, e sul versante meridionale delle alpi segna- lato con i colori bianco e rosso e la dicitura S.I.

Tale tracciato, ideato nel 1983 dall’associazione Sentiero Italia, portato alla luce nel 1995 grazie ai volontari del CAI, e rilanciato nel 2019 si pone l’obiettivo di “unire l’Italia intera attraverso la percorrenza a piedi degli straordinari territori che il nostro paese è in grado di offrire”.

Il Club Alpino Italiano intende, con il progetto SICAI, concorrere a sostenere un modello di sviluppo turistico che abbia aspetti cul- turali, ambientali e formativi, fondandosi sulla pratica escursioni- stica.

L’attività promozionale attuata dal Club Alpino Italiano per il pro- getto SICAI è volta a renderlo strumento utile allo sviluppo eco- nomico dei territori toccati dal percorso e in quest’ottica, le strut- ture ricettive rappresentano il primo tangibile segno di un più am- pio processo di sviluppo territoriale.

ART. 2 Definizione di “Punto di Accoglienza Sentiero Italia CAI”

Viene ufficialmente riconosciuto dal CAI, con l’appellativo di “Punto di Accoglienza Sentiero Italia CAI”, la struttura che rap- presenti un punto di riferimento all’inizio e alla fine di una tappa del Sentiero Italia CAI

Il Punto di accoglienza risulta essere uno stabile adatto, non solo ad accogliere gli escursionisti fornendo vitto e alloggio, ma il cui

personale sia in grado di fornire adeguate informazioni sul SICAI con particolare riferimento alle tappe limitrofe.

Sono selezionabili quali punti accoglienza le seguenti strutture: ri- fugi, punti d’appoggio, bivacchi, baite sociali, b&b, strutture ricet- tive alberghiere o extralberghiere, ostelli, campeggi, agriturismi ed ogni altro tipo di struttura ritenuto idoneo a fornire ospitalità ai fre- quentatori del SICAI

Nelle località in cui siano presenti più strutture, il CAI si riserva, a propria discrezione, la facoltà di attribuire l’appellativo di Punto di Accoglienza a più di una di esse, a seconda della capacità recettiva delle stesse.

ART. 3 Impegni del CAI

Il CAI si impegna a:

  • Dotare di una targa di riconoscimento la struttura in quanto Punto di Accoglienza ufficiale del SICAI con il logo del Sentiero Italia e del Sodalizio.
  • Fornire un timbro con cui la struttura potrà “certificare” all’escur- sionista l’avvenuto passaggio della tappa attraverso la compila- zione e la firma di una
  • Pubblicizzare la struttura in quanto punto ufficiale di alloggio e ristoro per l’escursionista attraverso i propri canali sociali e il sito ufficiale del SICAI inserendo contatti e immagini
  • Condividere iniziative inerenti al SICAI proposte dai Punti di Ac- coglienza
  • Inserire la struttura all’interno della guida cartacea Sentiero Italia
  • Offrire in conto vendite il materiale marchiato Sentiero Italia a condizioni agevolate a chi ne fa richiesta

ART. 4 Impegni della struttura aderente

  1. La struttura di proprietà del Club alpino italiano riconosciuta quale “Punto di Accoglienza Sentiero Italia CAI” e avendo quale riferimento il regolamento generale rifugi CAI, si impe- gna a:
    • Garantire un’accoglienza ospitale e decorosa, assumendo un com- portamento premuroso ed imparziale con
    • Applicare il Tariffario CAI, comprendente prezzi fissati dalla Commissione centrale rifugi ed Opere Alpine e prezzi stabiliti dalle Sezioni d’appartenenza dei rifugi, in particolare per quanto concerne la scontistica riservata ai soci sui servizi di
    • Certificare all’escursionista l’avvenuto passaggio a mezzo dell’ap- posizione dello specifico timbro e la firma della credenziale
    • Commercializzare, se interessati, laddove il proprio oggetto so- ciale e le rispettive licenze commerciali lo prevedano, i prodotti marchiati SICAI, a prezzi e modi da concordare in seguito tra le parti
    • Comunicare al CAI attraverso l’indirizzo infosentieroitalia@cai.it i periodi di chiusura ed eventuali problematiche lungo il percorso
    • Esporre all’esterno della propria struttura, ben visibile, la targa di “Punto di accoglienza” fornita dal CAI
    • Pubblicizzare sui propri canali lo status di “Punto di Accoglienza” e il progetto “Sentiero Italia CAI”
    • Corrispondere una quota una tantum di €50,00 quale rimborso per le spese sostenute per il riconoscimento del titolo “Punto di Acco- glienza”
  1. La struttura privata riconosciuta quale “Punto di Accoglienza Sentiero Italia CAI” si impegna a:
    • Garantire un’accoglienza ospitale e decorosa, assumendo un com- portamento premuroso ed imparziale con
    • Praticare ai soci del Club Alpino Italiano, sui servizi di alloggio (escluse quindi le eventuali consumazioni da bar) la scontistica pari al 10%
    • Commercializzare, se interessati, laddove il proprio oggetto so- ciale e le rispettive licenze commerciali lo prevedano, i prodotti marchiati SICAI, a prezzi e modi da concordare in seguito tra le parti.
    • Certificare all’escursionista l’avvenuta percorrenza della tappa tra- mite l’apposizione dello specifico timbro e la firma della creden- ziale
    • Comunicare al CAI attraverso l’indirizzo infosentieroitalia@cai.it i periodi di chiusura ed eventuali problematiche lungo il percorso
    • Esporre all’esterno del proprio punto di accoglienza in luogo ben visibile la targa di “Punto di accoglienza”
    • Pubblicizzare sui propri canali lo status di “Punto di Accoglienza” e il progetto “Sentiero Italia CAI”
    • Corrispondere una quota iniziale pari a €50,00 quale rimborso per le spese sostenute per il riconoscimento del titolo “Punto di Acco- glienza” all’atto della firma
    • Corrispondere una quota per gli anni successivi al secondo di ade- sione pari a €50,00 entro il 31/01 per spese di gestione del titolo “Punto di Accoglienza”

Il C.A.I. si riserva di revocare il titolo di “Punto di Accoglienza Sentiero Italia CAI” qualora non vengano rispettati gli accordi stretti tra le parti.


Accettazione

Dichiaro di aver letto e compreso il Disciplinare qui esposto e

Continua