Dopo la tappa sarda, il diario del Cammina Italia CAI 2019 giunge in Sicilia. La più grande isola del Mediterraneo è la seconda regione per chi sceglie di affrontare il Sentiero Italia CAI.

Sul Sentiero Italia CAI durante la staffetta

Qui i soci del Club Alpino Italiano arricchiranno il diario con quattro pagine di ricordi, di emozioni, di riflessioni, che ci restituiscono in modo chiaro i sentimenti di quel momento storico per il Cai.

“In un periodo caratterizzato da individualismi, divisioni ed egoismi, è un’occasione salutare partecipare ad un evento che attraverso il cammino unisce tutta l’Italia. Grazie Cai”, scrive Pierluigi Trigilo del Cai Acireale l’8 marzo in Sicilia.

È un pensiero comune a cui fa eco qualche riga dopo il presidente dell’OTTO Alpinismo Giovanile Sicilia Nello Russo: “In un periodo di forte protagonismo e individualismo si sente il bisogno di un sentiero che ci unisce (…). Questo sentiero da noi oggi percorso ha un ‘sapore’ diverso, perché siamo consapevoli che le nostre orme non saranno mai sole”.

Istituzionale il commento in stampatello di Giuseppe Olivieri, all’epoca presidente generale in Sicilia: “Stamani da presidente del Gr Sicilia ho avuto l’onore di dare il via alla staffetta delle tre tappe siciliane”.

È un corsivo chiaro, fatto di lettere piccole e eleganti quello di Antonino Corrao, socio del Cai Palermo: “Bellissima iniziativa che valorizza il nostro Belpaese. Mi auguro che questa camminata appassioni tanta gente”.

Si sente nelle parole dei siciliani il desiderio di camminare non solo lungo un sentiero, ma lungo una storia. Lungo una realtà che possa esistere ancora negli anni e possa continuare ad esprimere un messaggio di unione in tempi di grande solitudine.

Alla fine “Sary” scrive un pensiero di riconoscenza, che non può non riempire di gioia i volontari del Club Alpino Italiano: “Tanto lavoro da parte di chi si è impegnato in prima persona, tantissima emozione regalata a tutti noi. Grazie”.

 

Conosci le meraviglie che si possono osservare sul Sentiero Italia CAI in Sicilia? Scopri il Monte Etna e Coturnice di Sicilia!