pietra lunga

U04/07 San Luca – Limina

Trekking di tre giorni: San Luca – Zervò, Zervò – Trepitò, Trepitò – Passo del Mercante, Passo del Mercante – Passo della Limina

U04 – Percorso impegnativo con una tappa lunga e caratterizzata da dislivello importante. Da San Luca si prende quota fino agli 835 metri del Monte Pietra Lunga (che con altri monoliti posti nelle vicinanze – Pietra Cappa, Rocche Castello, Pietra Tonda, Pietra San Pietro e Pietra Drione) e si prosegue con alcuni saliscendi prima di salire con decisione nei pressi del Serro Alto a 1054 metri, passando per il Serro Cropanelli a 1320 metri e toccando i 1500 metri di quota verso il Monte Scorda da cui inizia la discesa verso i Piani di Zervò dove si trova l’ex sanatorio Vittorio Emanuele II, tra fitti boschi di faggio e conifere.

U05 – Dopo le fatiche della tappa precedente, un percorso più breve e agevole sullo spartiacque tra Mar Tirreno e Mar Jonio. Lungo le tipiche foreste del Parco nazionale dell’Aspromonte si prosegue verso est in discesa verso i Piani dello Zillastro dove l’8 settembre 1943 si combatté l’ultima battaglia tra il Regio Esercito Italiano e gli Alleati che nel frattempo erano sbarcati in Calabria dalla Sicilia. Si torna poi a salire fino alla frazione Trepitò, nel Comune di Molochio.

U06 – Di nuovo una tappa breve e con dislivello limitato che si svolge interamente tra i 900 e i 1000 metri di quota lungo la dorsale dell’Aspromonte. Tra boschi e ampie radure dove spesso si osserva bestiame al pascolo, il percorso è caratterizzato da dolci saliscendi. Si transita nei pressi del Piano Stempato con il suo caratteristico laghetto e si giunge al Passo del Mercante, importante valico che già in epoca magnogreca metteva in comunicazione le due coste calabre. A 2 chilometri di distanza è presente il centro abitato di Canolo Nuova.

U07 – La tappa di media distanza e dislivello in leggera discesa prosegue lungo lo spartiacque tra i versanti jonico e tirrenico della Calabria. Si tratta di un percorso che unisce due dei valichi più importanti dell’Aspromonte lungo un percorso che alterna sentieri a tratti su strada asfaltata, ma in un contesto naturale sempre caratterizzato da boschi di pino e faggio. Si giunge a Limina, limite orientale del Parco nazionale dell’Aspromonte e confine naturale dell’Aspromonte con la catena delle Serre calabre, dove è situato un agriturismo che funge da posto tappa.

Per maggiori informazioni: CAI Reggio Calabria

Data

03 Lug 2020 - 05 Lug 2020
Regioni

Organizzatore escursione

Sezione CAI Reggio Calabria