(SI A10) Sella Nevea Rifugio Julia – Rifugio Gilberti – Prato di Resia

N.B. 14/08/2021 Dopo un periodo di grosse problematiche, la tappa è tornata percorribile. Si raccomanda la massima attenzione per la presenza di alcune lingue di neve che devono essere percorse con la massima prudenza. Variante: da rifugio Div. Julia bisogna scendere la Val Raccolana fino a Chiusaforte con i mezzi pubblici (vedi orari). Il servizio navetta disponibile solo nei giorni feriali. Durante gli altri giorni è necessario chiamare un servizio di noleggio con conducente https://sellaneveaparco.it/busbike-shuttle/. Da Chiusaforte si raggiunge Prato tramite sentiero (scarica GPX). Si raccomanda la massima attenzione.

Sella Nevea Rifugio Julia - Rifugio Gilberti - Prato di Resia

Con una tappa molto lunga e caratterizzata da dislivello notevole ci si sposta verso il confine con la Slovenia prima di allontanarsene in direzione ovest verso il fondo della Val Resia. Dall’abitato di Sella Nevea ci si porta poco sopra la partenza della funivia del Canin dove ha inizio il sentiero che conduce al Rifugio Gilberti e al confine del Parco regionale delle Prealpi Giulie. Si sale poi alla Sella Bila Pec per proseguire in un mare di pietra carsica bordeggiando la conca che conteneva il ghiacciaio del Canin dove sorge il bivacco Marussich. A Sella Grubia si prende il sentiero che scende le falde del Monte Sart raggiungendo gli abitati di Ladina, Stolvizza e poi tramite sentiero la borgata di Zamlin. Da qui, attraverso un bellissimo ambiente di pino nero e latifoglie, si giunge a Prato di Resia.

Previous Track

Next Track

Top