(SI D14S) Pasturo – Rifugio Buzzoni

Pasturo – Rifugio Buzzoni

Da Pasturo si scende verso valle per poi rislarire a Barzio.Da qui, all'esterno del parcheggio dell'ovovia Barzio-Piani di Bobbio sulla destra si trova una mulattiera e una bacheca con i Rifugi della zona, un cartello vi informa dei numeri di telefono e se il rifugio Buzzoni è aperto. Ci incamminiamo sulla mulattiera e poco più avanti, dove si trova una santella contenente un affresco raffigurante la Sacra Famiglia e una fontana, un cartello indica a sinistra il Rifugio Buzzoni - sentiero 19. Proseguiamo a sinistra su strada sterrata pianeggiante con bella vista sulla Valsassina fino alle baite di Nava, poi entriamo nel bosco e continuiamo sul sentiero 19 dapprima in leggera salita e poi con maggiore pendenza. La prima parte del sentiero presenta diversi sali scendi, dove alcune catene passamano assicurano il cammino, e attraversamenti di torrenti su ponticelli, ma il passaggio comunque non presenta difficoltà. Raggiungiamo poi un bivio dove una palina che indica Alpe Piancagianni, Rifugio Buzzoni a ore 1.20. Proseguiamo diritto, quasi in piano e poi, in salita, raggiungiamo la Baita Piancagianni ormai ridotta a un rudere . Qui riprendiamo a salire tra i faggi, alterniamo tratti in piano ad altri con maggiore pendenza fino a percorrere a zig zag il sentiero che ci condurrà all'Alpe Tee dove di fronte ad un rudere, una palina indica a sinistra il sentiero 25 che sale da Introbio e a destra il Rifugio Buzzoni a ore 0.40. Proseguiamo dunque a destra, entrando in un bosco di faggi e betulle. Percorriamo prima un tratto in saliscendi e poi riprendiamo a salire in una faggeta, attraversiamo dei piccoli ruscelli e saliamo a zig zag fino a raggiungere l'Alpe Mota, dove una palina indica Rifugio Grassi a 2 ore, Piani di Bobbio a ore 0.45. Siamo arrivati al Rifugio Buzzoni.

Previous Track

Next Track

Top