(SI F01) Rifugio Savoia – Rhêmes-Notre-Dame

N.B. Attualmente non è presente segnaletica SICAI. Seguire quella delle AV1 e AV2. In periodo tardo primaverile inizio estate, prestare attenzione ai versanti esposti a NORD che potrebbero presentare ancora neve e quindi potenzialemente pericolosi.

Rifugio Savoia – Rhêmes-Notre- Dame

La prima tappa interamente in territorio valdostano si svolge nel Parco Nazionale del Gran Paradiso con lunghezza e dislivello intermedi. Dal Rifugio Savoia si segue il tracciato della strada carrozzabile progettata negli anni Settanta e fortunatamente mai conclusa. Ci si tiene in posizione elevata rispetto allo splendido pianoro del Nivolet lungo il quale scorre placido il torrente disegnando tortuose anse tra verdi pascoli. Quando il pianoro si restringe affacciandosi sulla sottostante Valsavarenche, si abandona la strada e si prende un po’ di quota svoltando nell’ampia e selvaggia conca del Vallone delle Meyes. Salendo al Colle Manteau a 2790 matri si scende nel sottostante vallone per riprendere la salita verso il Colle di Entrelor a 3002 metri di quota. Da qui inizia una lunga e ripida picchiata fino a Bruil, capoluogo di Rhêmes-Notre-Dame.

Previous Track

Next Track

Top