(SI O02) Sora – Prato di Campoli

Sora – Prato di Campoli La Tappa O02 del Sentiero Italia inizia in prossimità del centro di Sora, Convento dei Padri Passionisti, quota 288 m, raggiunge la località Prato di Campoli nel comune di Veroli, quota 1100 m. Sullo stesso percorso si sviluppa Il Sentiero CAI 621. Percorre per circa 4 km la strada asfaltata, fino a raggiunge il santuario Madonna della Figura, quota 400 m, dove è conservato al suo interno un affresco del 1200.  Difficoltà Tratto: T, strada asfaltata. Dal Santuario si prosegue su carrareccia in direzione del Pozzo Faito. Breve tratto in ripida salita, dove vi è l’unica sorgete di acqua di tutta la tappa, Fontana Orlando. Difficoltà Tratto: E Sterrato misto a lastricato. Raggiunta la località “Antenne”, dove sono presenti antenne di trasmissione, si prosegue sulla carrareccia che costeggia il Vallone delle Noci, per poi deviare a sinistra per altri 3 km fino ad abbandonare la sterrata e prendere il sentiero in località Case di Santa Maria. Difficoltà Tratto: E. Strada sterrata con possibilità di attraversamenti fangosi causa pioggia. Il sentiero attraversa un alternarsi di bosco e prati pianeggianti, incontrando le caratteristiche caselle pastorali in pietra. Lasciate le caselle il sentiero si addentra in un fitto bosco di faggio per raggiungere il Pozzo Faito, quota 1236 m, antico posto di confine tra lo Stato Pontificio e il Regno di Napoli, con i suoi cippi di confine n° 179 e 180, e custode di 2000 anni di storia con l’Epigrafe scolpita su pietra risalente al 4 a.c. Difficoltà Tratto: E. Sentiero agibile che non presenta particolari difficoltà tecniche, alta probabilità di percorso fangoso, causa pioggia, in quanto circa 600 metri del tratto seguono la naturale via del vallone. A circa 300 metri dal Pozzo Faito vi è il Rifugio Faito, normalmente chiuso ma con una parte esterna coperta e camino. Dal pozzo ci si dirige verso la Fossa dell'Ortica, tratto questo impegnativo, circa 420 metri di dislivello, necessari per risalire e cambiare il versante della montagna a quota 1650 m. Difficoltà Tratto: E Sentiero agibile con dislivello apprezzabile.  Raggiunta una radura, quota 1623 m, distante circa 50 metri dalla Fossa dell’Ortica, quota 1610 m, in ripida discesa si giunge a Prato di Campoli, quota 1100 m, Comune di Veroli, termine della tappa O02. Difficoltà Tratto: E. Sentiero agibile, rapida riduzione di quota che secondo stagione può rivelarsi difficoltoso a causa di accumulo di foglie a terra o neve.

Previous Track

Next Track

Top