(SI T07) Lago Sirino – Comune di Rivello

N.B. Tracciato corretto, potrebbero esserci alcuni tratti di difficile percorrenza a causa della pandemia di COVID-19 che ha rallentato la manutenzione da parte delle sezioni CAI locali. Prestare attenzione. Si consiglia uso del GPS

Lago Sirino - Comune di Rivello

Partendo dal Lago Sirino, si passa per le sorgenti che lo alimentano - dove è possibile approvvigionarsi di acqua da una fonte - guadagnando le poche decine di metri di dislivello che consentono di raggiungere l’ex tracciato ferroviario Calabro Lucano, oggi pista ciclabile e sentiero della “Rete Sentieristica Regionale” (sentiero n. 660). Da qui si prosegue in direzione Lagonegro a circa 6,5 km sul tracciato della pista ciclabile che costeggia per lungo tratto la Strada Provinciale delle Calabrie SP19 per poi attraversarla poco prima di località Monticello dove si erge una grande croce in cemento, rifatta ex novo per l’occasione del Giubileo del 2000; prosegue lasciando la monumentale croce sulla destra e, dopo essere passati a fianco dell’Ex stazione ferroviaria di Rivello, attraversa la “SP Lagonegrese Superiore”. A circa 1 km da Lagonegro la pista ciclabile si immette sulla strada asfaltata per circa 600 m fino alla la base della grossa rupe del Castello di Lagonegro, per poi raggiungere lungo uno stretto sentiero la base della scalinata che porta alla rocca.Superato il vecchio lavatoio con fontana, si procede per antichi vicoli fino alla dismessa stazione ferroviaria da cui si imbocca l’antico sentiero Lagonegro-Madonna degli Angeli-Rivello. Il primo tratto, fino all’ex convento della Madonna degli Angeli, è facilmente percorribile e ben curato. L’ ex convento, ristrutturato nell’anno 2000, oggi è una struttura ricettiva dove è possibile soggiornare. Dall’ex convento si attraversa il greto di un piccolo torrente e si costeggia una rupe per poi arrivare a località Cammartino, poi a località Verneto e quindi a Rivello.

Previous Track

Next Track

Top