(SI T08) Comune di Rivello – Fortino

Tracciato corretto, potrebbero esserci alcuni tratti di difficile percorrenza a causa della pandemia di COVID-19 che ha rallentato la manutenzione da parte delle sezioni CAI locali. Prestare attenzione. Si consiglia uso del GPS

Comune di Rivello - Fortino

Dalla piazza Umberto I nel centro storico di Rivello (460 m), si scende tra i vicoli per raggiungere quasi sul greto del fiume Noce, la chiesa Madonna del Popolo (350 m). Dopo aver attraversato il ponticello romano sul fiume Noce, si sale per un sentiero ben curato fino alla Contrada Capo d’Elci. Superata la S.S. 585 “Fondo Valle del Noce” su un cavalcavia, si prosegue agevolmente per la frazione Rotale su strade comunali poco frequentate siaasfaltate che sterrate e intercettando all’altezza del cimitero il sentiero della pista ciclabile del Rotale che ci porta fino alla piazza centrale. Nel piccolo borgo agricolo c’è una fontanella, un negozio di generi alimentari ed un B&B dove poter sostare. Lasciato Rotale si prosegue su sentiero, costeggiando il mone Serralunga fino alla località detta dei Tre Confini. La prima parte, cioè fino al passo Serralunga, sul versante sud orientale, brullo e roccioso, la seconda parte sul versante nord orientale, nel fitto Bosco di Mangarrone tra faggi, cerri e lecci. Al cambio di pendenza in fondo al bosco con un po’ di attenzione, a breve distanza dal sentiero c’è la sorgente perenne “d’Avvucat”. Superato il bosco di Mangarrone, da località “Tre Confini” si raggiungono le prime case di località “Affonnatore” su strada sterrata. Da qui si raggiunge la piccola frazione del Fortino, sul confine Lucano-Campano, percorrendo alternati, tratti stradali in asfalto e strade sterrate, dove nei periodi di pioggia è possibile trovare dei ristagni di acqua.

Previous Track

Next Track

Top