Trentino Alto Adige

16 le tappe trentine, dal rifugio Angelino Bozzi al Montozzo, punto d’accoglienza terminale del SICAI lombardo, al rifugio Ettore Castiglioni Marmolada. Una volta entrato in provincia di Trento, il percorso punta verso Pejo, la Valle di Rabbi, la Val di Brésimo, Rumo, Fondo, il Passo
della Mendola e Salorno. Poi prosegue sul versante opposto della Valle dell’Adige, transita nell’alta Val di Cembra e in Valle di Fiemme. Quindi si immette nel Gruppo del Lagorai, si inoltra nelle Pale di San Martino, e aggira in senso orario il massiccio della Marmolada. Dal tratto trentino, al termine della tappa Molina di Fiemme – rifugio Potzmauer, si stacca il SICAI altoatesino/sudtirolese che si snoda per 13 tappe e termina ad Arabba, in provincia di Belluno, dov’è il primo punto accoglienza del percorso veneto. Il tracciato è un catalogo di molti dei luoghi più belli delle Dolomiti, dalla Roda di Vaèl al Gruppo del Latemar, per continuare con le Torri del Vajolet, la Croda di Re Laurino, il Catinaccio. E ancora, l’altopiano dello Sciliar, i Denti di Terrarossa, il Sassolungo, il gruppo Odle-Puez e il gruppo di Sella.

Top